Cyntra, terra delle nebbie

Sessione 6

Il dono della parola

"Esiste un tempo per le lacrime, uno per la gioia, e uno per il duro lavoro. Personalmente, ho conosciuto solo il lavoro." – Detto popolare

I superstiti dell'ultima spedizione hanno ponderato a lungo sul da farsi. E, dopo aver scrollato di dosso il senso di colpa e lo sconforto, hanno deciso che per gli Onesti era giunto il momento di rimettersi in marcia. Gastani e Carota organizzano una sessione di reclutamento, selezionando alcuni nuovi membri per la loro compagnia. Le nuove reclute sono:

Jona Giostella, O'Collins, Salnitro Spaccafiale

Forte di un organico ampliato, il gruppo decide che è giunto il momento di rimettersi in affari. La caccia di oggi servirà anche come banco di prova per le nuove reclute. Si tratta di una missione di disinfestazione: lungo i sentieri a nord, uno sciame di ragni giganti e affamati impedisce il normale cammino delle carovane. Durante la breve permanenza alla Locanda, gli Onesti fanno la conoscenza di una nuova banda appena giunta in città: I seguaci del dio Lothian.

Partecipano alla spedizione:

Carota, Gastani, Jona, O'Collins, Salnitro.

Gli Onesti raggiungono il luogo indicato dal datore di lavoro, per trovarsi immersi in un tratto di bosco chiaramente usato come zona di caccia dagli aracnidi: ragnatele sparse ovunque, bozzoli di tela e altri segni di lotte e violenze sparsi lungo la strada.

Infatti non ci vuole molto perchè il gruppo venga assalito da un manipolo di enormi ragni affamati. Non sono però un problema per i nuovi acquisti della compagnia. Seguendo le tracce lasciate dagli aracnidi, il gruppo arriva fino a quella che sembra essere la loro tana: una serie di grotte naturali alle pendici delle montagne.

Gli Onesti decidono di avventurarsi, e subito fanno una scoperta bizzarra: dentro alla tana dei ragni trovano infatti, ancora imprigionato in un bozzolo di tela, la povera Kiba Lu, appartenente a un'altra spedizione decimata dai mostri. Il samurai è ben felice di unirsi alla caccia.

Più si scende in profondità e più proseguire diventa difficile. Le pareti sono ricoperte di ragnatele, uova di ragno, carcasse e resti di prede. Finalmente gli avventurieri raggiungono una sala più ampia, dove vengono conservati molti cadaveri. Presi dalla cupidigia gli eroi non perdono tempo e iniziano a rovistare fra i reti, senza accorgersi dell'enorme ragno fase che piomba in mezzo alla stanza. Manda al tappeto Gastani con un solo morso e, tra lo stupore generale, minaccia il gruppo di finire il loro compagno gettandolo nel baratro senza fine ai suoi piedi se non lo aiutano ad uccidere l'attuale matriarca della nidiata.

Gli Onesti non cedono al ricatto, e incrociano le armi con il mostro, che si dimostra pericoloso e astuto più di quanto avevano preventivato. Il ragno ha quasi la meglio, ma Carota lo ferisce gravemente e riesce a mettere in fuga il grosso ragno nelle profondità delle gallerie prima che finisca il gruppo. Gli avventurieri decidono di ritirarsi per il momento, raccogliendo i feriti e tornando alla città di Lur Berria.

Qui Kiba Lu viene ufficialmente arruolata nella compagnia, e nel frattempo iniziano i lavori per la ristrutturazione della base operativa degli Onesti.

Comments

tofone4 tofone4

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.