Cyntra, terra delle nebbie

Sessione 26

Gli Onesti, la Strega e l'Armadio

" Nell’aria, sulle valli, sotto le stelle, sopra un fiume, uno stagno, una strada, volava Cecy. Invisibile come nuovo vento di primavera, fresca come il respiro del trifoglio che si alza dal campo al crepuscolo, volava, muta come gli spettri che si insinuano negli incubi degli indifesi bambini al tramonto. Cecy era pronta per la caccia." – da "La strega d'aprile" di Roy Gallarn.

E' tempo di saluti all'Onesta villa. Dopo gli ultimi avvenimenti Cinzia ha deciso che era giunto il momento di appendere l'ascia al chiodo e dedicarsi ad altro che non fosse spaccare teste e prendere botte. Da questo momento si occuperà di curare un avamposto per gli Onesti, come magazzino, base operativa e addestramento. I vecchi compagni si stringono le mani e si salutano sperando che non sia una lunga separazione. Ben, il nuovo arrivato, sostituirà Cinzia nelle operazioni sul campo.

La missione di oggi prevede una caccia alle streghe, o presunte tali.

Partecipano alla spedizione: Amitur, Baldo, Ben e Kiba Lu.

Pare che la strega sia solita sfigurare le sue vittime e ridurle allo stato di chimere dalle fattezze di pesci o anfibi. Gli Onesti fanno visita al marinaio che ha messo l'annuncio, per incontrare il suo amico Bob che ha subito la trasformazione. Effettivamente di Bob rimangono solo le gambe: dalla cintura in su ha l'aspetto di una grossa triglia, ed è costretto a vivere in una vasca piena d'acqua. Gli Onesti promettono di indagare e si incamminano verso la zona indicatagli dall'uomo pesce, preparandosi a dovere per resistere ad eventuali incantesimi della strega.

Gli avventurieri si fanno strada oltre la piccola città di Vento, proseguendo verso la palude. Dopo diverse ore di viaggio la vegetazione fitta lascia intravedere una serie di edifici in una piccola risacca in mezzo a uno stagno palustre. Gli Onesti avvistano molti uomini pesce che stanno trascinando diversi sacchi di tela, sorvegliati da una banda di piccoli Imp. Amitur decide di strisciare e avvicinarsi il più possibile, ma viene avvistato e avvicinato da un imp, che, confuso, gli chiede come mai non abbia la testa da pesce e non stia trasportando un sacco come gli altri.

Con un pizzico di fortuna Amitur riesce ad ingannare il demone, facendogli credere che lui e i suoi compagni sono qui per vedere la strega.

"Oh, ma certo!" – l'imp sembra sollevato – "Avete delle offerte vero?"

Gli Onesti apprendono che la Strega Grigia accetta visitatori, ma solo in cambio di doni "sanguinolenti", qualsiasi cosa significhi. Seguono quindi Skipper, l'imp, dopo aver trafugato uno dei sacchi agli uomini pesce. Contiene un terriccio scuro, misto a ossa, pietre colorate e vermi. Terra di cimitero.

Gli avventurieri seguono l'imp dentro a una delle casupole diroccate della radura, dove un albero mutato e contorto ha scavato un terreno per il sottosuolo. Gli Onesti attraversano corridoi caldi e umidi, adorni di orecchie tagliate e ossicini appesi a mo' di talismani lungo le pareti, fino a giungere in una grande grotta scavata nel terriccio. Diversi imp stanno accumulando altre ossa e terra attorno ad un altare sopra il quale sono posti dei ritratti. TUtta la stanza è ricoperta di terra scura e morbida. Sul lato opposto, mentre accarezza una serie di pietre bianche, una vecchia dagli occhi stanchi e con le labbra cucite si gira verso gli avventurieri.

Skipper si posa sulla spalla della Strega, poichè ella non è in grado di parlare. Fa appena in tempo a nominare i figli della sua signora, il labirinto del vuoto e il modo orribile in cui gli antichi sovrani elfi li hanno banditi che Baldo sguaina la spada e minaccia la vecchia.

Ben, emozionato, lancia un incantesimo di unto attorno alla strega, non pensando che così facendo intralcerà i movimenti dei suoi compagni. Gli imp attaccano il gruppo in massa e gli Onesti sono in una posizione di netto svantaggio, bombardati dagli incantesimi della strega.

Prima che possa fare alcun danno alla vecchia, Kiba Lu viene trasformata in un topolino, e, impossibilitata a combattere normalmente, inizia una rissa feroce con l'imp Skipper, impedendogli di evocare ulteriori demoni con la sua campana magica. Baldo e Amitur bersagliano la strega, mentre Ben tiene occupati i demoni con i suoi incantesimi. Lo scontro è duro, e costringe Amitur, più volte in fin di vita, ad indossare la fascia maledetta dei Corvi. Lo spettro assetato di sangue comincia ad attaccare la strega senza sosta, fino a costringerla a passare ad attacchi corpo a corpo.

La vecchia con un balzo impossibile per la sua fisionomia raggiunge gli Onesti e comincia a squartare le loro carni senza pietà. Per evitare ripercussioni del fantasma Amitur è costretto ad ingannare Baldo e a fingersi in pericolo sotto gli attacchi degli imp, mentre lo spettro tenta di finire la strega. Il paladino soccorre l'oracolo, e lo spirito assetato di sangue stringe la vecchia in un abbraccio mortale che la fa accasciare a terra.

Gli Onesti sono salvi, ma Baldo è più volte sul punto di staccare la testa di netto al suo compagno per le azioni visibilmente malvage che lo ha visto compiere. Solo una lunga discussione fa si che il paladino rinfoderi la spada. Gli Onesti si assicurano di aver ripulito il posto e raccolgono gli uomini pesce per portarli al sicuro.

Purtroppo per le condizioni di Kiba e degli altri uomini trasformati, al momento non sembra esserci una cura. Il samurai però la prende con filosofia, decidendo di aiutare con le questioni mondane il gruppo come tuttofare e custode dell'Onesta villa.

Missione compiuta.

Comments

tofone4 tofone4

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.